26 nov 2012

Mutazioni



... Vivere significa: mutarsi nell’infinito.


Chi al vecchio si aggrappa, non diventa vecchio.

Così decisi di agire subito e l’acqua non mi parve più fredda.
Le mie braccia si allungarono in ampie pinne verdi squame mi crebbero lentamente;quando l’acqua mi ebbe chiuso anche la bocca,m’ero adattato al nuovo elemento.

Mi lascio scivolare pigramente per oscure profondità,

e non sento né onde né vento, ma ora temo i luoghi asciutti e che un giorno l’acqua di nuovo scorra via.

Poiché ridiventare uomo quando da tempo non lo si è più,

è difficile per uno come noi in questo mondo
ché l’esser uomo troppo facilmente si scorda.







Günter Kunert 
Ricordo di un pianeta